All Posts tagged bluetooth

Spazzolino ‘smart’, dice come lavi denti

Spazzolino ‘smart’, dice come lavi denti

Sarà disponibile entro l’estate, costo tra i 90 e i 200 dollari. uno spazzolino ‘smart’ che avverte se si lavano male i denti. A lanciare la novità al Ces di Las Vegas la Kolibree. Il dispositivo oltre ad assolvere la sua funzione ‘tradizionale’ è dotato di bluetooth e sensori in grado di stabilire se sono state raggiunte tutte le aree della bocca e se i movimenti sono stati corretti e di durata sufficiente. I dati sono inviati ad una app che è predisposta per correggere gli errori.

FONTE: ANSA

More

Super Pedestrian: la e-bike

Super Pedestrian: la e-bike

Il grande momento è arrivato: la Copenaghen Wheel, la ruota che rende smart la bicicletta progettata nei laboratori del Mit (Massachussets Institute of Technology) di Boston, è ufficialmente in vendita.

La grande novità della Copenaghen Wheel è concentrare tutte le componenti di una bicicletta elettrica (motore, batteria e sensori per l’assistenza della pedalata) in un “disco rosso” da montare al mozzo della ruota posteriore. Il che significa poter installare questo kit su qualsiasi telaio già in uso e, soprattutto, offrire alle biciclette una linea essenziale e accattivante, lontana dalle goffaggini dei classici modelli elettrici. Più che di un progresso estetico, però, si tratta di una vera e propria rivoluzione tecnologica. Per esempio, ci sono una serie di sensori in grado di rilevare le condizioni delle strade in cui si muove la bicicletta: traffico, inquinamento, rumore, temperatura e umidità. Dati che, poi, possono essere anche condivisi con le amministrazioni pubbliche, qualora fossero attrezzate per sfruttare questo genere di informazioni.

Per il ciclista, invece, il vantaggio principale è che la Copenaghen Wheel, con un funzionamento simile al kers delle Formula 1, è in grado di ricaricare la propria batteria durante le cosiddette “fasi favorevoli”, vale a dire quando il ciclista frena o pedala in condizioni di efficienza. In questo modo si risolve uno dei principali problemi legati all’uso della bicicletta a pedalata assistita: l’autonomia della batteria. Infatti quel che la batteria dà in fase di partenza o salita, si riprende in discesa o in pianura. E proprio qui risiede l’intelligenza della Copenaghen Wheel che, grazie ad accelerometri e sensori di pedalata e di pendenza, è in grado di capire in ogni istante quale sia l’esigenza del ciclista. Come qualsiasi bicicletta a pedalata assistita c’è un pannello di controllo per impostare il tipo di spinta che si vuole dal motore. La differenza è che, in questo caso, non si trova sul manubrio ma direttamente nello smartphone (bisogna scaricare l’app dedicata, disponibile per Android e iOs), che si collega ai sensori della ruota via bluetooth.

Una rivoluzione annunciata per la mobilità urbana dietro alla quale c’è molta ricerca e specializzazione italiana. Uno dei principali artefici della Copenaghen Wheel, infatti, è il torinese Carlo Ratti, direttore e fondatore del Senseable City Lab del Mit. Non solo: l’intero progetto è stato sviluppato in collaborazione con l’italiana Ducati Energia, in qualità di partner tecnico, e con il supporto del Ministero dell’Ambiente.

FONTE: IL SOLE 24 ORE

More

hi-Call, il guanto che rivoluziona l’inverno

hi-Call, il guanto che rivoluziona l’inverno

L’inverno è ormai tra noi ed è arrivato il momento di attrezzarsi per affrontarlo nel migliore dei modi, anche tecnologicamente. Se avete spesso freddo alle mani o avete la necessità di portare i guanti per andare in moto, ad esempio, e non volete rinunciare alla possibilità di rispondere o effettuare chiamate in modo pratico e veloce hi-Call è l’accessorio che fa al caso vostro. Prodotto dall’azienda italiana hi-Fun, specializzata nella realizzazione di accessori per dispositivi mobili, molti di questi compatibili con Apple iPhone, hi-Call è un guanto telefonico che consente di chiamare in “punta di dita” stupendo amici e passanti.

Sfruttando infatti la tecnologia Bluetooth di cui è dotato e lo speaker ed il microfono cuciti al suo interno, potremo lasciare il nostro smartphone tranquillamente in tasca, lontano dalle intemperie.

Sul dorso, all’altezza del nostro polso, sono presenti due tasti multifunzione per la gestione delle chiamate (rispondi/rifiuta/richiama) e dei guanti (accensione/connessione/spegnimento) ed un LED di stato. Quando si riceve una telefonata, per rispondere è sufficiente premere il primo tasto multifunzione, quello tondo e di colore verde. Per terminarla, la stessa procedura mentre è in corso la chiamata. Tra le altre funzioni vi segnaliamo: la possibilità di rifiutare una chiamata in entrata tenendo premuto il primo tasto multifunzione per qualche secondo e poi rilasciandolo, richiamare lʼultimo numero premendo due volte in successione il primo tasto multifunzione e attivare eventuali comandi vocali sugli smartphone più moderni.

FONTE: INTERNATIONAL BUSINESS TIMES

More