All Posts tagged Bitcoin

In Italia il primo bancomat Bitcoin

In Italia il primo bancomat Bitcoin

E’ attivo in Italia il primo sportello ‘bancomat’ Bitcoin. Fare operazioni con la moneta virtuale è possibile a Roma, presso Luiss Enlabs – La Fabbrica delle Startup, in occasione della quarta edizione del ”No Cash Day”. Il Robocoin Kiosk è l’unico Atm Bitcoin, ossia il primo sistema che permette di acquistare ‘in automatico’ la moneta virtuale, ad essere bidirezionale.
L’operazione di accensione, rende noto Luiss Enlabs, è stata eseguita da Jordan Kelley, amministratore delegato della società e da Federico Pecoraro, l’imprenditore che ha importato sul mercato nazionale la novità americana e che è il primo al mondo ad averne acquistate due unità. Il dispositivo è un vero e proprio ‘bancomat’ Bitcoin che permette di acquistare o vendere la moneta virtuale in modo legale attraverso un schermo touch grazie a Bitstamp, una delle più grandi piattaforme mondiali di compra-vendita di criptovalute.
Il livello di sicurezza, si legge nella nota, ”è altissimo grazie anche alla scansione palmare, del codice fiscale, di un documento di identità e di una foto”. Alto 193 centimetri e largo 91, pesante oltre 5 quintali, il Robocoin Kiosk utilizza la tecnologia di identificazione biometrica basata sul sistema di riconoscimento vascolare del palmo della mano.
Sportelli di questo tipo sono presenti finora su quattro continenti per un totale di 50 unità: sette sono negli Stati Uniti e poi in Estremo Oriente, in Europa e Australia.

FONTE: ANSA.IT

More

Il fenomeno Bitcoin

Il fenomeno Bitcoin

Negli ultimi giorni abbiamo sentito parlare sempre più del “fenomeno Bitcoin”, ovvero della sua poderosa scalata che le ha permesso di raggiungere il valore di oltre 1000 Dollari (il doppio rispetto alla settimana scorsa e 80 volte superiore al prezzo di inizio anno).

Una crescita esponenziale del 500 per cento che potrebbe però anche nascondere adesso il rischio di una bolla autodistruttiva. Di fatto con transazioni che si svolgono in 192 paesi e 4014 città durante l’arco delle 24 ore,”Bitcoin” da provocazione sta diventando senza ombra di dubbio il fenomeno dell’anno per consumatori e speculatori. Il sistema di scambio e di pagamento senza controlli di stato o della banca centrale, per il momento si basa solo sulla fiducia totale e reciproca tra le parti ai due estremi della transazione online.

Un’audizione che si è tenuta al Senato Usa qualche giorno fa ha mostrato come le autorità vogliano affrontare la crescita sia del Bitcoin sia delle valute virtuali riconoscendole nel panorama finanziario.

Ma come funziona Bitcoin?

A differenza della maggior parte delle valute tradizionali, Bitcoin non fa uso di un ente centrale. Esso utilizza un database distribuito tra i nodi della rete che tengono traccia delle transazioni e sfruttano la crittografia per implementare le caratteristiche più importanti come il fatto di permettere di spendere bitcoin solo al legittimo proprietario, e di poterlo fare una volta sola.

More