Informatica per tutti Blog

Information Technology Blog

In arrivo Windows 10 e nuovo portale Msn

In arrivo Windows 10 e nuovo portale Msn

Windows 10 e il nuovo portale Msn, Microsoft scatenata. Dopo la giornata di presentazione del nuovo sistema operativo ‘unico’ per pc, smartphone e tablet. Ora tocca al nuovo portale Msn. Terminata infatti la fase sperimentale che da inizio settembre ha permesso di raccogliere le impressioni di oltre 80.000 utenti, è online il nuovo portale MSN di Microsoft: disponibile per 50 Paesi offre un’esperienza completamente rinnovata, all’insegna di cloud e mobilità. “MSN – spiega una nota – integra ora i contenuti delle più autorevoli fonti editoriali a livello mondiale disponibili in 11 sezioni tematiche e alcuni degli strumenti di produttività più utilizzati dagli utenti, come Outlook.com, Office, OneNote, OneDrive, Skype, Facebook, Twitter e anche Gmail. In questo modo, la piattaforma punta ad offrire agli utenti una porta di accesso privilegiata alle proprie passioni, digitali e non”.

“Le informazioni e le impostazioni personalizzate vengono condivise grazie al cloud e disponibili ovunque ci si trovi – aggiunge la nota – In questa direzione viene lanciata anche una suite di applicazioni MSN (conosciute in precedenza come Bing Apps), disponibili per dispositivi Windows 8.1 e Windows Phone 8.1 – presto anche per iOS e Android – e che includono Notizie, Meteo, Sport, Money, Salute e Benessere, Food & Drink e Viaggi. In questo modo, i consumatori possono godere della massima coerenza nella loro esperienza, indipendentemente che utilizzino le app sul proprio tablet o smartphone oppure che siano su MSN nel cloud”.

Windows 10, il debutto
ll successore di Windows 8 si chiama Windows 10. Mettendo la parola fine a tutta una serie di voci che avevano ‘battezzato’ con vari nomi, a partire da Windows 9. Il primo sistema operativo della casa di Redmond sotto la guida del nuovo CEO Satya Nadella segna così un netto stacco col passato. E’ un sistema operativo che realizza un sogno Microsoft: è ‘unico’, per Pc, smartphone e tablet, “per il più vasto numero di dispositivi di sempre”, ha detto Terry Myerson, capo della divisione OS di Microsoft, presentando oggi a San Francisco ad una platea scelta di giornalisti in anteprima la Technical Preview per PC, che sarà disponibile dal 1 ottobre.

Nessuna folla dei grandi eventi, o almeno non ancora, perché il successore di Windows 8 dovrebbe arrivare sugli scaffali a 2015 inoltrato, anche se di date per il momento non se ne parla. “Windows 10 rappresenta il punto di partenza per la nuova generazione di Windows – ha aggiunto Myerson -, che offre ai consumatori di abbracciare nuove modalità di lavoro, gioco e comunicazione. Questa sarà la miglior versione del nostro sistema operativo mai creata per i clienti aziendali, non vediamo l’ora di lavorare insieme alla vasta community Windows nei prossimi mesi per dar vita a Windows 10”.

Il nuovo sistema operativo “combina la familiarità di Windows 7 con la funzionalità di Windows 8”, ha spiegato dal canto suo Joe Belfiore, vicepresidente per i sistemi operativi. Con Windows 10 ritorna il menu Start che si combina con lo Start Screen di Metro: le ‘mattonelle’ ci sono ancora (e vi si possono eseguire le applicazioni del Windows Store che ora vengono aperte nello stesso formato dei programmi desktop) ma adesso si trovano a destra del menu in stile Windows 7. Fra le altre novità spiccano il centro notifiche, i desktop virtuali e la presenza dell’assistente digitale Cortana, diretta emanazione dell’assistente vocale di Windows Phone Cortana. Ci sono poi miglioramenti della funzionalità Snap, un nuovo pulsante Task View e funzionalità di ricerca, interna ed esterna avanzate.

Nel nuovo sistema è stata anche eliminata la barra degli Charm. Nella versione del browser Internet Explorer, la 12, poi ha come punto di forza le estensioni (paragonabili ai plug-in di altri browser) che però girano in un ambiente sicuro e virtualizzato. Windows 10, “progettato per le sfide delle aziende moderne”, è stato pensato per Pc, tablet e smartphone e la sua interfaccia si ‘aggiusterà’ su misura del dispositivo e del sistema di input utilizzati. Per il momento è stata mostrata solo la versione per PC, ma il suo ‘aspetto’ dovrebbe variare se si usa su un tablet e uno smartphone con il tocco delle dita oppure su un desktop con il mouse.

FONTE: ANSA.IT